Viaggi

Parigi per foodies

Era tanto che volevo scrivere questo post, Parigi per foodies vuole essere una piccola raccolta di qualche indirizzo su dove mangiare e su dove fare degli acquisti che per chi ama cucinare. Vado a Parigi mediamente due volte l’anno ma, andandoci per lavoro, sono sempre nella zona del Louvre.

Il mio intento è quello di completare man mano la guida con indirizzi anche al di fuori di questa zona ma per ora mi sono concentrata sul I Arrondissement che è sicuramente una delle zone più visitate della città, proprio per la presenza del museo più importante di Parigi.

Non parlerò però di questo e di altre cose da vedere, in questo post mi concentrerò sulla Parigi per foodies.

Parigi per foodies: dove e cosa mangiare

Colazione

Ci sono diverse alternative, dipende da quanto volete spendere e da quanto tempo avete. Se non avete tempo e volete passeggiare, fermatevi in una qualsiasi Boulangerie e comprate croissant o pain au chocolat, spesso vendono anche il caffè.

Un posto molto carino per colazione è Le Pain Quotidien, ne trovate uno in rue des Petit Champs 5 oppure uno in Place du Marché-Saint Honoré.

Se avete tempo a disposizione non perdetevi la colazione da Angelina, in rue de Rivoli 226. Si tratta di una sala da tè molto antica dove fare una colazione alla francese buonissima. Se andate sul presto non dovrete fare la coda. La colazione parisienne che è quella classica con croissant, pain au chocolat, pane con burro e miele, caffè o cioccolata e spremuta, costa eu 20 ma ne vale veramente la pena. Per una volta si può fare!

Pranzo o cena

A pranzo mangio almeno una volta il croque monsieur, il celebre toast passato nel burro e poi ricoperto di formaggio. L’ho mangiato al Café Palais Royal in rue Saint Honoré ed era buonissimo.

Per la cena vi consiglio due posti: La Poule au Pot in rue Vauvilliers 9 dove si mangia principalmente carne e fanno anche una buonissima creme brulèe. Bistrot Vivienne (consigliatomi da Sara) in rue des Petit Champs 4. Ho mangiato un buonissimo formaggio Saint Marcellin caldo con cipolla caramellata. Ottimo anche il fois gras e la tartare. In entrambi non si spende una follia, cena dalle 40 alle 60 eu.

Cosa comprare a Parigi

Tappa obbligatoria della Parigi per foodies è sicuramente Dehillerin si tratta di un negozio specializzato in attrezzature da cucina. Troverete stampi di ogni tipo e accessori per organizzare le migliori cucine da ristorante. Ogni volta mi ci perdo.

Se volete comprare del buonissimo cioccolato andate da Maxim’s, lo trovate proprio sotto la piramide del Louvre, non è a buon mercato ma le cose sono davvero buonissime.

Il Mercato di Saint Honoré

Non perdetevi il mercato del sabato mattina in Pace du Marché Saint Honoré, uno spettacolo per gli occhi. Banchi di formaggi ordinati di tutti i tipi, pesce e frutti mare, verdure e fiori. Mi piace passeggiare tra le bancarelle immaginando di abitare a Parigi, è davvero molto bello.

Questi sono i miei consigli per una Parigi per foodies, conto di completare l’elenco presto perché Parigi è sempre un’ottima idea.

(Visited 182 times, 1 visits today)