Pesce, Primi

Troccoli con pesto di fave e gamberi

I troccoli con pesto di fave e gamberi sono un primo piatto primaverile che mette sempre tutti d’accordo. La stagione delle fave è cortissima e bisogna approfittarne anche se è vero che si possono trovare tutto l’anno surgelate. Il gusto non è lo stesso ma ogni tanto ci si può togliere lo sfizio anche fuori stagione.
I troccoli con pesto di fave e gamberi sono facili da fare e sono anche comodi perché il pesto può essere preparato anche in anticipo. Se non avete le fave potete anche utilizzare delle zucchine. In questo caso però non vanno fatte bollire ma vanno rosolate direttamente in padella con olio evo e scalogno.
Se volete una versione senza pesce arricchite il pesto di fave con della pancetta a dadini rosolata oppure con del prosciutto crudo fatto saltare in padella e reso croccante. In questo caso potete completare il piatto con della ricotta salata grattugiata al momento.
Vediamo ora come preparare i troccoli con pesto di fave e gamberi.
Ingredienti (x 4 abbondante):
500 gr di troccoli freschi
300 gr di fave sgranate
450 gr di gamberi
olio circa 40 gr
scalogno

sale, pepe

Ho sgusciato i gamberi e tenuto da parte le teste e i gusci con i quali ho fatto un bel brodo di pesce.
Nel frattempo ho fatto bollire le fave per circa 6 minuti e poi le ho sgusciate. le ho fatte rosolare qualche minuto con un po’ di scalogno tritato e lasciato intiepidire.
Poi ho messo le fave nel bicchiere del minipimer e ho emulsionato con l’olio per fare un pesto, regolando di sale.
I gamberi invece li ho rosolati in padella con un filo di olio.
A questo punto ho filtrato il brodo, regolato di sale e ho fatto cuocere i troccoli.
Mentre la pasta bolliva ho passato il pesto in padella, aggiunto i gamberi e allungato con qualche cucchiaio di acqua di cottura.
Ho saltato per un minuto la pasta con il condimento e servito.
Condividi: