Antipasti, Pesce, Secondi

Sardine impanate alle mandorle

Siete pronti per i festeggiamenti di Pasqua? Io sono quasi in partenza ma prima di andare vi lascio questa ricetta di sardine impanate alle mandorle, magari vi può servire un’idea per la cena di stasera o per l’aperitivo di Pasqua. Si preparano velocemente, l’unico consiglio è di utilizzare le sardine già pulite.

Passeremo questi giorni a Druogno dove domani danno addirittura neve ma il giorno di Pasqua dovrebbe essere soleggiato e quindi possiamo fare la classica caccia alle uova in giardino, per la gioia dei piccoli di casa.

Io ho utilizzato delle sardine eviscerate ma ancora con la lisca. Toglierla non è stato facilissimo per questo la prossima volta utilizzerò magari delle sarde già completamente pulite che si trovano più facilmente. Pulitura a parte, queste sardine impanate alle mandorle si preparano veramente in un lampo e possono essere un goloso aperitivo oppure un secondo leggero accompagnato a dell’insalata fresca.

Ingredienti (per 2 come secondo o per 4 come aperitivo):

300 g di sardine eviscerate

2 cucchiai colmi di pangrattato

una piccola manciata di mandorle

timo secco

olio evo

sale

Sciacquate le sardine, appiattitele lungo il taglio (se eviscerate sono già tagliate a metà) e staccate la lisca delicatamente. In una ciotola mettete il pangrattato e mescolatelo con un cucchiano di timo secco e un pizzico di sale. Tritate grossolanamente le mandorle a coltello e mescolatele con il pangrattato.

Impanate le sardine e disponetele in una teglia unta di olio. In foto ho usato una monoporzione ma potete usare una teglia grande. Non sovrapponete gli strati in modo che rimangano croccanti.

Infornate le sardine infornate alle mandorle a 180°C per 10 minuti.

Potete aggiungere all’impanatura anche della scorza di limone oppure sostituire al timo l’erba aromatica che più vi piace. Sarà decisamente il mio antipasto per le cene in terrazzo.

sardine-impanate-1