Pesce, Primi, Risotti

Risotto con salvia e triglia

risotto salvia triglie
Iniziamo subito dicendo che la foto non è stata fatta subito quindi, se fossi stata a Masterchef, mi avrebbero dato del mappazzone.
Abbiamo mangiato prima il risotto e con il restante ho fatto la foto. Ho cercato di ricreare una sorta di onda ma ahimè era già andata perduta.

Comunque voi rifate il risotto e tenetelo all’onda perché è davvero molto buono. Amo fare i risotti e li preparo solo quando sono calma e tranquilla perché ci vuole tempo da dedicarvi.
Il risotto per me è sempre stato il simbolo della festa e della domenica. Quante volte ci siamo radunati tutti ad un tavolo per mangiare il risotto coi funghi della Val Vigezzo preparato dalla nonna.
Mi pare ancora di sentirne il profumo.
Si tratta di un piatto che per me significa famiglia.

Ingredienti (per 2):
180 g di riso carnaroli
1/2 litro circa di brodo vegetale
4 filetti di triglia
6 foglie di salvia
due fette di cipolla
olio evo
burro
sale

Preparate un soffritto a base di burro con la cipolla tritata a coltello e la salvia tritata grossolanamente. Aggiungete il riso e fate tostare. Coprite con del brodo e mescolate, aggiungendo ancora brodo man mano che si asciuga.
A parte fate rosolare brevemente i filetti di triglia con un filo d’olio e salateli alla fine.
A cottura ultimata del riso, spegnete il fuoco, aggiungete una noce di burro are riposare qualche minuto, mescolate e servite.
Servite il risotto con due filetti di triglia per piatto.