I nudi Perugina: la Storia

30 Novembre 2012

foto (61)

Qualche mese fa ho avuto la bella opportunità di provare in anteprima un prodotto che non era stato lanciato ancora sul mercato : I Nudi Perugina.
Si tratta di praline ripiene di ganache, buonissimi, di diversi gusti, uno più buono dell’altro.
Nocciolato, fondente, meringa, arancia…c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Sì, perchè dovete sapere che la percentuale di pasticcerie che vende le praline sono davvero poche rispetto al numero totale e Perugina ha pensato di creare un prodotto che ovviasse a questa “carenza”.
Le confezioni sono belle, signorili e i cioccolatini sono ognuno in un pirottino di carta quindi sono molto chic da offrire a fine cena, con un caffè o col the del pomeriggio.
Insomma, le occasioni sono molteplici e credetemi che farete sempre bella fugura!
Direi che sono perfetti anche per queste feste Natalizie, accompagnando allo scambio di auguri i Nudi Perugina farete un figurone.

Molto interessante è anche la storia dei Nudi Perugina…si perchè Luisa Spagnoli aveva già pensato ai Nudi nel lontano 1929! Io adoro questa donna e la sua storia!

E’ il1929 quando Luisa Spagnoli, nella sua bottega ‘Perugina’, creainvitanti cioccolatini privati dell’incarto, vestiti solo del colore e del profumo tipico di un prodotto artigianale di qualità, nudiinsomma, e così furono chiamati.
In quegli anni, quando gli ingredienti erano scelti attentamente e lavorati artigianalmente, quando il profumo del cacao accoglieva e coccolava i clienti che entravano nei laboratori artigianali per acquistare i cioccolatini sfusi, le molteplici lavorazioni di Perugina vedevano tanti preziosi ingredienti passare tra le mani dell’ingegnosa Luisa per dare vita ad una gamma di oltre 150 cioccolatini diversi per gusto, farciture e coperture.
Tra questi, un ruolo di primo  piano lo aveva la prestigiosa Collezione dei Nudi Perugina, con quasi 40 tipi di pralinediverse. Negli anni dell’Impero le confezioniAsmara e Casamia rappresentano il trionfo di quella manualità ed artigianalità la cui golosità dell’aspetto anticipa ed esalta il gusto delle creazioni: praline ai classici caffè, mandorla e nocciola fino al chinotto, nocciole al croccante, panna montata, lampone, ciliegie, marzapane, arancio e tanti altri.

Ora non vi resta che provarli!

Social

Ultimi articoli:

  • Dove mangiare a Malta e a Gozo

    10 Maggio 2024
  • Polpette di pollo con spinacino

    08 Maggio 2024
  • Agretti in padella con acciughe e olive

    18 Aprile 2024
  • Torta salata con porri, zucchine e senape

    04 Aprile 2024

I miei libri

Scrivo per:

Instagram

Scrivi un commento

  1. SQUISITO Novembre 30, 2012 at 11:22 am - Reply

    mamma che voglia di rubarne uno!!!
    bacione

  2. Marta Novembre 30, 2012 at 11:25 am - Reply

    Squisito grazie! Non sai che sforzo averli assaggiati tutti! EHEHEH 😉

  3. cuochesidiventa Novembre 30, 2012 at 11:32 am - Reply

    Che bellissimi e golossissimi! Bravissima tesoro:) Sai, da qualche giorno sono su wordpress, passa a salutarmi e continua a seguirmi se ti piace ancora il mio blog:) Buon weekend

  4. muffins Novembre 30, 2012 at 2:25 pm - Reply

    Interessantissimo articolo. Non avevo ancora mai visto in giro queste praline. Quindi, si vendono solo in pasticceria?

  5. Marta Novembre 30, 2012 at 3:06 pm - Reply

    cuochesidiventa…passata! 😉
    Muffins, si, si vendono nelle pasticcerie