Giuditta

Buon compleanno Giuditta

Cinque anni fa era domenica e pioveva tantissimo. Sei arrivata riempiendoci il cuore di gioia. Da oggi puoi dire che hai 5 anni, perché fino a ieri dicevi sempre 4 e mezzo, anche se mancava solo un giorno. Hai voluto organizzare una festa di Vaiana, così, in barba a questa Primavera che tarda ad arrivare, oggi sarà un tripudio di collane di fiori, cocchi e conchiglie. Perché, come dici tu, la tua natura è il caldo anche se ami anche sciare per la gioia del papà.

Non glielo diremo che quando ci togliamo gli scarponi, ci guardiamo e ci diciamo: “il mare è molto meglio“.

Sai qual è il mio momento preferito della giornata? Quando la mattina ti sveglio, tu vieni in braccio a me e ti metti tutta rannicchiata mentre ti abbraccio seduta sul letto. Stiamo sempre lì qualche minuto e io penso che sì, quelli sono i momenti che rendono la mia vita migliore. Non è un luogo comune, quegli attimi sono davvero speciali e me li voglio godere fino all’ultimo perché chissà per quanti anni mi permetterai ancora di farlo.

Ti ringrazio Giuditta, perché sei una bambina felice. Accetti i “no” senza lamentarti troppo e quando fai la faccina arrabbiata sei adorabile. Stai crescendo, non ti piacciono più i broccoli, inizi ad avere le tue amicizie, adori le tue migliori amiche e hai 4 fidanzati. Forse amore sono troppi, ma ne parleremo più avanti.

Oggi è la tua giornata, la tua festa e ne sei emozionata. Emozionati ogni volta che puoi, perché questa è la bellezza della vita.

Auguri Pulce.