Quel gran spettacolo dei panini Laugenbrot

11 Novembre 2009

panini Laugenbrot

Sono letteralmente entusiasta di questi panini, la consistenza è quella dei Bretzel che io adoro, infatti il prossimo step sarà preparare proprio questi.
Oltre alla bontà, un’altra cosa bella di questi panini è che sono veloci da fare, le lievitazioni sono corte.
Un difetto è che te ne spareresti 10 di seguito…io ieri sera, al terzo panino, li ho infilati in freezer se no avrebbero fatto una brutta fine!

E’ un po’ di giorni che girano nei vari blog, l’ultima a prepararli è stata Paoletta.
Sotto vi metto la ricetta (l’originale è di Stefano Spilli, la ricetta che vedete sotto è con le modifiche di Paoletta).

Ingredienti:
300g di farina 0 (io ho usato tutta 00)
200g di farina 00
15g di lievito di birra fresco
270g di acqua
1 cucchiaino e 1/2 di zucchero semolato
30g di burro morbido
10g di sale
sale grosso, semi di papavero e di sesamo (facoltativi)

per la soluzione al bicarbonato:
1000g di acqua (1 litro)
8 cucchiaini di bicarbonato di sodio
2 cucchiaini di sale

Sciogliere il lievito nell’acqua insieme allo zucchero, setacciare le farine in una ciotola grande e in un angolo versare l’acqua e il lievito, mescolare con poca farina a formare una pappetta e coprire il tutto con la farina rimasta. Tirare fuori il burro e lasciarlo a temperatura ambiente.

Lasciar riposare per 30 minuti circa; dopo il riposo questo composto diventerà schiumoso. A questo punto iniziare ad impastarlo, o a mano, o nell’impastatrice. Aggiungere anche il burro a pezzetti e, infine, il sale.

Impastare il tutto e lavorare per circa 20 minuti, l’impasto è piuttosto morbido, ma non aggiungete altra farina.Fare un palla e metterla a riposare in una ciotola coperta per 30 minuti.Una volta lievitato, dividere l’impasto in 22/24 pezzi (di circa 35-40 grammi) e farne delle palline da far riposare sulla spianatoia mentre si porta ad ebollizione l’acqua col sale e il bicarbonato, circa 10 minuti.

A questo punto immergere pochi panini alla volta, 4 o 5, scolarli dopo 30 secondi, e man mano poggiarli poi direttamente sulla placca del forno coperta di carta forno. Spolverare subito con sale grosso, semi di sesamo, cumino o papavero, e accendere il forno a circa 210°.
Non appena questo raggiunge la temperatura, circa 10 minuti, praticare dei tagli in superficie e mettere a cuocere per circa 20 minuti, o fino a cottura completa.

Io ho fatto cuocere 15 minuti e mi sono venuti 20 panini.

panini Laugenbrot II

Social

Ultimi articoli:

  • Wrap con fogli di carta di riso e gamberi

    29 Gennaio 2024
  • Alberelli di brie con miele e noci

    04 Gennaio 2024
  • Torta di pasta fillo con feta e timo

    13 Dicembre 2023
  • Salmone al curry con spinacino

    20 Ottobre 2023

I miei libri

Scrivo per:

Instagram

Currently not connected, Please connect to instagram and try again.

Scrivi un commento

  1. Simo Novembre 11, 2009 at 11:21 am - Reply

    Spettacolari!!!!

  2. Edi Novembre 11, 2009 at 11:45 am - Reply

    Sono stupendi e squisiti!! per una mangiapane come me sarebbero la rovina!!!! bravissima!!

  3. graziella Novembre 11, 2009 at 12:25 pm - Reply

    Davvero bellissimi!!! Il loro colore dorato buca lo schermo e anche lo stomaco!!!
    Rubo!

  4. Paoletta S. Novembre 11, 2009 at 12:56 pm - Reply

    Bellissimi Marta!!
    piesse: la ricetta originale di Stefano, è quella che ha pubblicata Gaia, questa è come l'ho riscritta io, con qualche piccola modifica negli ingredienti, meno lievito, e nel procedimento 🙂

  5. Marta Novembre 11, 2009 at 1:01 pm - Reply

    Grazie Paoletta, correggo subito!;O)

  6. Gaia Novembre 11, 2009 at 1:09 pm - Reply

    Ti sono venuti bene!
    Brava!

  7. Marta Novembre 11, 2009 at 1:10 pm - Reply

    Gaia anche i tuoi erano spettacolari!

  8. Cuoca a tempo perso Novembre 11, 2009 at 2:31 pm - Reply

    Miiiiiiiiiii… ci volevano proprio per i mio pranzetto!! belli belli buoni buoni!! e Brava la streghetta ;)!!!
    Alessandra

  9. Federica Novembre 11, 2009 at 4:02 pm - Reply

    davvero una meraviglia!

  10. sabrine d'aubergine Novembre 11, 2009 at 5:13 pm - Reply

    Bellissimi! E – temo – anche molto, molto buoni… mi toccherà provarci. A presto!
    Sabrine