Bambini, Bambini, Verdure, Carne

Alimentazione dei bambini: come sono le mamme italiane?

La settimana scorsa al Mamma che Blog ho seguito un interessante panel sull’alimentazione dei bambini e sul comportamento delle mamme italiane.

Da una ricerca Doxa promossa da Unaitalia è emerso che le mamme italiane cercano in rete consigli sull’alimentazione dei propri bambini.  Molto spesso prendono informazione dai blog, dove trovano un linguaggio personale e diretto. Noi blogger quindi abbiamo una grossa responsabilità in questo senso.

Nel caso in cui si trovino notizie negative in rete, le mamme continuano la ricerca sempre on line oppure chiedono consigli direttamente agli esperti.

Durante il panel si è parlato soprattutto di carne e di pollo e dei falsi miti che ruotano intorno alla carne prodotta industrialmente. Molto spesso si pensa che la carne industriale non sia di buona qualità, che sia imbottita di antibiotici e che non sia salutare. In realtà questi sono falsi miti.

La carne prodotta industrialmente è molto controllata a livello sanitario. Certo, si può avere differenza di gusto tra carne biologica (prodotta da animali che razzolano all’aperto) e non biologica ma a livello di qualità cambia ben poco.

La carne comprata dai piccoli produttori, sebbene possa essere considerata da un gusto personale “più buona” non ha gli stessi controlli sanitari di una carne prodotta industrialmente. Stiamo parlando di alimentazione dei bambini e quindi il controllo sanitario è da mettere ai primi posti. Nelle industrie ci sono controlli a sorpresa dei Nas, cosa che nelle piccole realtà non succede.

Da foodblogger spesso mi sconto con chi è fermamente contro i prodotti industriali. Io però vorrei davvero fare delle distinzioni e che si capiscano un po’ di cose.

Io sono la prima ad andare dal fruttivendolo e non prendo la frutta al supermercato perché mi piace di più. Oppure cerco di fare le torte in casa a Giuditta perché so esattamente cosa ci metto e le trovo più buone.

Però, se io compro carne e verdura dal contadino, è meno controllata a livello sanitario. Questa è una cosa che sembra in contraddizione ma non lo è.

Quindi mamme, fidatevi della carne italiana prodotta in Italia che trovate al supermercato.

Sono andata un po’ fuori tema ma questo è un argomento che mi piacerebbe fosse chiaro. Tornando all’alimentazione dei bambini, la carne di pollo è sicuramente consigliata perché è magra, piace a tutti ed è anche facile e veloce da cucinare.

Durante il panel abbiamo poi discusso con il pediatra Giuseppe Morino dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma su quale sia l’alimentazione corretta dei bambini.

  • la colazione è importante
  • non bisogna costringere i bambini ad assaggiare per forza un alimento
  • non si guarda la tv mentre si mangia
  • non associare pane, pasta e patate

Come dicevo prima la carne bianca è super promossa nell’alimentazione dei vostri bambini. Anche i legumi sono molto importanti. Ricordatevi però che sono un secondo proteico e non un contorno.

Non fate poi mai mancare sulla tavola dei vostri bambini le verdure. Se non la mano cercate di “nasconderla” nelle pietanze, oppure presentatela in modo scherzoso e divertente. Mangiare sarà un momento di gioia e gioco.

Infografica_ consigli dott Morino