Eventi, Primi

Fusilloni al caffè con crema di taleggio e una grande azienda italiana: Kimbo

fusilloni-al-caffè-con-crema-di-taleggio-e-nocciole

Questi fusilloni al caffè con crema di taleggio sono meravigliosamente cremosi e gustosi. Ho utilizzato la pasta al caffè Kimbo prodotta in collaborazione con il pastificio La Fabbrica della Pasta, scoperta qualche giorno fa al Sigep di Rimini. Si tratta di una pasta corposa, naturalmente più sapida rispetto alla pasta normale e che quindi necessita di meno sale nell’acqua di cottura. Come tutti sappiamo, utilizzare meno sale significa stare meglio.

Questa pasta, oltre ad essere buona, ha un bellissimo colore e quindi ben si presta ad essere utilizzata per piatti particolari e scenografici.

Sotto trovate la ricetta ma prima vorrei spendere qualche parola su questa azienda, una bellissima realtà italiana e di Napoli nello specifico. Nel mondo tutti associano il caffè a Napoli anche se in Italia non esistono piantagioni di caffè. Siamo riusciti quindi  a creare una tradizione di prodotto che nasce da una materia prima estera e farla tutta italiana.

Quella che oggi conosciamo come Kimbo SpA nasce a Napoli  nel 1963 con il nome Cafè do Brasil, dal genio di tre fratelli: Francesco, Gerardo ed Elio Rubino, che trasformano l’attività di bar – pasticceria di famiglia dapprima in una piccola torrefazione e in seguito in un’attività industriale.

Erano proprio i frequentatori del bar a giudicare i caffè e da questo giudizio venivano tarate le miscele.

I fratelli Rubino decisero di sposare il progetto del padre e col tempo nasce la prima azienda a Poggio Reale e poi viene costituita nel 1963 l’azienda a Melito che è poi l’azienda attuale. Ogni fratello aveva un ruolo preciso, ognuno si fidava dell’altro e questo ha permesso la crescita esponenziale dell’azienda.

Ora sono alla terza generazione ma la tradizione e l’attaccamento a Napoli e alla zona di Scampia dove sorge l’azienda, non sono cambiati.

Il caffè Kimbo è il tipico caffè napoletano con una forte tostatura, si arriva infatti quasi alla “bruciatura” ma è proprio questo procedimento a creare l’aroma così particolare di questo caffè. I segreti di un buon caffè sono infatti le materie prime, il blending (kimbo ha 15 miscele diverse) e appunto la tostatura.

La sfida aziendale è quella di portare il caffè in molti momenti della giornata, non solo come colazione e dopo pasto. Per questo sono state create diverse miscele e diversi prodotti.

Una delle novità è la miscela di caffè bio: Kimbo Bio Organic, una nuova, raffinata miscela di caffè Arabica dal Nicaragua e Perù, bilanciata da una buona percentuale di Robusta dall’India e Tanzania, proveniente da piantagioni 100% biologiche.

caffè.kimbo.bio

Come si intuisce Kimbo ama la tradizione ma si affaccia a quello che sono le innovazioni, sono state infatti create anche le capsule compatibili con Nespresso.

kimbo.cialde

Per Kimbo il caffè è davvero una cosa seria, si da moltissima importanza alla ricerca delle materie prime e alla formazione di chi preparerà il caffè nei bar ed esercizi. Si accompagna davvero il caffè fino a quando arriva nella tazzina del consumatore.

Al Sigep è stata presentata la “Cuccuma destrutturata” , rivisitazione della tradizionale caffettiera napoletana reinventata in chiave moderna per l’estrazione sia del caffè napoletano che del caffè lungo americano.

cuccuma-destrutturata

Il caffè passa attraverso dei tubi attraverso il ghiaccio e si trasforma in caffè freddo. Questo caffè è particolarmente adatto ad essere utilizzato nella preparazioni di cocktail a base di caffè, come questo Espresso del Conte a base di Campari, Vermut e cuccuma.

kimbo.cocktail

La cuccuma destrutturata non è ancora in commercio ma la cuccuma tradizionale sì. Vi assicuro che questo caffè preparato per “estrazione” vi stupirà molto piacevolmente.

Dimentichiamoci quindi che il caffè sia da bere sono in alcuni momenti della giornata ma può davvero accompagnarci dalla mattina alla sera. Possiamo fare merenda con la golosa Crema al caffè che è davvero una goduria.

crema-al-caffè

Insomma il caffè Kimbo ci accompagna davvero dalla colazione fino al dopocena col nuovo liquore DI caffè, prodotto insieme a Strega.

Accanto al caffè è stata creata la linea Kimbo Entertainment con una gamma di gadget molto divertenti come come l’Aroma Scaramantico che unisce il corno al caffè, o ancora il mercante in fiera con le carte Kimbo, le tazzine “malfatte” disponibili anche nella versione per i mancini.

collage-kimbo

Dopo aver parlato ampiamente di questa bella azienda, torniamo alla ricetta dei fusilloni al caffè con crema di taleggio.

Ingredienti (per 5 persone):

500 g di Fusilloni al caffè

430 g di taleggio

1 manciata di nocciole tritate tostate

latte (circa 2 dita di un bicchiere)

sale

pepe

Il procedimento è facilissimo. Mentre mettete a bollire l’acqua con poco sale, pulite e tagliate il taleggio a tocchetti.

Mettete a cuocere la pasta ed intanto fate scaldare un pentolino antiaderente dove andrete ad aggiungere il taleggio ed il latte. Regolate di sale e aggiungete una generosa grattata di pepe nero. Fate sciogliere dolcemente in modo da ottenere una fonduta liscia.

Scolate la pasta e passate all’impiattamento. Mettete sul fondo dei piatti la fonduta di taleggio, posizionatevi i fusilloni e completate con le nocciole tritate.